Aria e Climatizzazione

Il fattore più importante per il comfort climatico all'interno di un edificio è la qualità dell'aria:

  • cioè la sua purezza,
  • la temperatura,
  • il grado di umidità.

In un ambiente in cui si trovano delle persone, la qualità dell'aria tende a diminuire: la percentuale di ossigeno decresce a causa della respirazione ed aumenta quella di biossido di carbonio (CO2); aumenta anche l'umidità dell'aria e si sviluppano i cattivi odori. L'aria diventa viziata e, quando la concentrazione di CO2 supera lo 0,07%, l’aria è esausta. In queste condizioni diminuisce la concentrazione, si manifestano sonnolenza e cefalea.