Manufatto edilizio e Qualità

La qualità di un manufatto architettonico è considerata un valore aggiunto:

  • alla fattibilità,
  • alla coerenza,
  • al controllo,
  • al coordinamento, sia del processo ideativo progettuale che dell'opera compiuta.

Il concetto di qualità nasce in ambito industriale con l'avvento della produzione seriale. Tale nozione, in un primo momento, era legata alla verifica di conformità del prodotto al tipo. Il manufatto edilizio, in quanto esito finale dell'articolato processo edilizio, rappresenta un prodotto certamente atipico se rapportato a quelli industriali, generato da procedimenti variabili nel tempo che rendono difficile la standardizzazione dell'opera finale.

La qualità dell'opera architettonica coinvolge tutte le fasi del processo edilizio passando, quindi, dalla sua programmazione:

  • al documento preliminare alla progettazione,
  • al progetto preliminare,
  • alla verifica dello stesso,
  • all'elenco annuale,
  • al progetto definitivo,
  • al progetto esecutivo,
  • alla sua validazione,
  • alla sua costruzione,
  • alla gestione del costruito, fino alla sua demolizione e dismissione.