Materiali da costruzione.

Materiali da costruzione e qualità di uno spazio

Cerchiamo di capire in che modo la scelta dei materiali da costruzione influisce sulla qualità, intesa non dal punto di vista estetico-formale ma relativa alla salubrità degli ambienti. Nello specifico è importante che il costruttore e il progettista siano consapevoli dell’utilizzo dei materiali affinchè possano contribuire a rendere l’ Edificio un organismo in grado di rendere stabile e migliorare la qualità dell’aria degli ambienti che produce. Tanti materiali emettono delle sostanze durante il loro ciclo vitale detti Composti Organici Volatili (COV), che sono degli inquinanti di natura chimica rilasciati da moltissimi materiali da costruzione. In particolare, si riferiscono ai materiali per le finiture interne come vernici e adesivi, rivestimenti lignei, resilienti che contengono sostanze che vengono rilasciate negli ambienti e risultano tossiche per l’uomo. Esistono diversi fattori in grado di influenzare il comportamento dei suddetti materiali per il rilascio dei Composti Organici Volatili:

  • temperatura,
  • umidità,
  • ricambi d’aria,
  • quantità di prodotto in relazione al volume dell’ambiente,
  • età e stato di conservazione del materiale,
  • condizioni di utilizzo e modalità di manutenzione e pulizia.

La temperatura e l’umidità influiscono sui processi di assorbimento e rilascio delle sostanze (che sono più elevati in presenza di alta umidità e temperatura) mentre i frequenti  d’aria ne favoriscono la diluizione. La quantità di prodotto in grado di rilasciare i composti è certamente un elemento rilevante così come l’età del materiale in relazione al suo stato di conservazione.

Gli effetti sulla salute.