AVVISO :
Questo sito non usa Cookies e non memorizza in alcum modo le Tue Informazioni

> Informativa Privacy       > Direttiva e-Privacy       > Documenti GDPR

Il benessere dell’abitare

Qualità e ecosostenibilità.

Le buone pratiche ecosostenibili negli ambienti domestici, favoriscono la riduzione dell’impatto ambientale dell’abitare, tramite:

  • la riduzione dei consumi energetici in casa,
  • l’utilizzo di arredi riciclati,
  • il corretto smaltimento dei rifiuti.

La casa può rappresentare il punto di partenza da cui poter attivare comportamenti responsabili basati sul risparmio energetico, l’utilizzo di fonti rinnovabili, rispettando l’ambiente.

Sostenibilità
in Edilizia
"sostenibile" è tutto quello che riesce a soddisfare le necessità del presente senza compromettere la possibilità di poter soddisfare le esigenze delle generazioni future.
Ecocompatibilità
in Edilizia
ecocompatibile è la qualità di un prodotto, di una tecnologia, ecc., che non ha un impatto negativo sull'ambiente o sull'ecosistema circostante.
Architettura
Sostenibile
L'architettura sostenibile  progetta e costruisce edifici per limitare gli impatti nell'ambiente.
Architettura
Biocompatibile
biocompatibilità, al contrario di ecocompatibilità, significa evitare un effetto dannoso, non ridurlo.

Edilizia ecocompatibile

 

L’aumentata sensibilità alle tematiche ambientali sempre più compenetra il nostro stile di vita e ormai determina anche le strategie del mondo produttivo. Da una sensibilità limitata a una élite di persone, è diventata ora una esigenza e un bisogno di molti. Avere una coscienza ecologica significa innanzi tutto operare un percorso di crescita consapevole rispettando:
  • l’ambiente in tutte le sua forme,
  • limitare l’utilizzo delle risorse non rinnovabili,
  • privilegiando quelle rinnovabili,
  • avere sempre chiaro il processo di smaltimento di ogni nostro rifiuto, di casa e del posto di lavoro.

Da qui nasce l’esigenza di vivere e lavorare in:

  • edifici salubri,
  • confortevoli,
  • ecologicamente compatibili.

Immobili e Ambiente

Edifici con radici nell'Ambiente che con esso si integrano
"Gli edifici sono immobili nell’ambiente, in quanto anche loro hanno le radici e con l’ambiente vivono e si integrano sosteneva l’Arch. Ugo Sasso, primo presidente dell’Istituto Italiano di Bioarchitettura.
indispensabile per la vita dell'essere umano.

Materiali bioecologici

La scelta di materiali e prodotti si deve effettuare sulla base di un ecobilancio, che confronta tra loro i prodotti, valutandone i diversi impatti ambientali prodotti in tutte le fasi del ciclo di vita.

Il LEGNO

Il FERRO

Le PIETRE

I MATTONI

Gli INFISSI

Gli IMPIANTI

Image

Esigenze demografiche e disponibilità di suoli

La foto a lato (Singapore) chiarisce il concetto di "consumo del suolo". La crescita demografica (la popolazione mondiale, in circa 80 anni, è quadruplicata) necessita sempre di più edifici. Se questo spazio manca o è insufficiente?  Non si rispetta, in genere, il concetto elementare della saturazione fisica, ma si costruisce in altezza !!! Questa pratica, diffusa nel mondo, danneggia l'Ambiente sotto diversi aspetti, come le "isole di calore", "impatto enorme del rumore aereo" ecc.