AVVISO :
Questo sito non usa Cookies e non memorizza in alcum modo le Tue Informazioni

>> Informativa Privacy       >> Direttiva e-Privacy       >> Documenti GDPR

Come si realizza il massimo

risparmio energetico...

Diagnosi Energetica

La Diagnosi Energetica è redatta da un Tecnico Specialista che abbia competenze e esperienza commisurate al tipo di diagnosi da effettuare, nell'interesse del Committente, agendo in maniera accurata e imparziale.

Diagnosi energetica

Calcolo dispersioni e verifica isolamento edifico-impianti

Diagnosi Energetica in Italia

La DIAGNOSI ENERGETICA  è una procedura sistematica volta a:

  • Fornire un’adeguata conoscenza del profilo di consumo energetico di un edificio e/o di un impianto;
  • Individuare e quantificare le possibilità di risparmio energetico sotto un attento profilo costo-benefici;
  • Monitorare e riferire in merito ai consumi
Al tal fine lo Specialista, è tenuto a un incontro preliminare con il Committente, per individuare gli obiettivi principali da raggiungere e per raccogliere i seguenti dati:
  • Storici dei consumi (due o tre anni significativi),
  • Fattori di aggiustamento (temperature esterne, gradi giorno reali, ecc…),
  • Documentazione di progetto,
  • Prezzi e costi correnti dei vettori energetici utilizzati,
  • Tutti i dati economici rilevanti.

Diagnosi
Energetica

Richiesta solo per determinate attività

Attestato
Qualificazione

Rilasciato dal D.L. a ultimazione lavori

Attestato
Certificazione

Abolito con la Legge n. 90/2013

Attestato
Prestazione

Rilasciato dal Soggetto Certificatore

Diagnosi Energetica e Tecnico Specialista

Nello svolgimento delle operazioni per la Diagnosi Energetica il Tecnico Specialista deve assicurarsi che misure e rilievi siano effettuati in maniera affidabile e in condizioni rappresentative delle ordinarie condizioni di esercizio, in condizioni ambientali corrette. Per redigere una Diagnosi Energetica, pertanto, la procedura da seguire, è:

  • Raccolta dei dati relativi alle bollette di fornitura energetica e ricostruzione dei consumi effettivi di elettricità e combustibili di più anni significativi (almeno gli ultimi tre);
  • Identificazione e raccolta dei fattori di aggiustamento cui riferire i consumi energetici;
  • Identificazione e calcolo dell'indice di prestazione energetica effettivo espresso in (kWh/mq*anno), energia / fattore di riferimento
  • Identificazione e calcolo di indice di prestazione energetica in condizioni tipiche di progetto. Validazione e taratura del modello attraverso il confronto dei consumi reali e progettuali.
  • Individuazione delle azioni di miglioramento energetico in relazione agli obiettivi reimpostati.
  • Analisi di tutte le azioni possibili e determinazione dei costi delle opere di efficientamento energetico e determinazione del tempo di ritorno dell'investimento.
  • Definizione della priorità degli interventi in ottica costi-benefici.

Inoltre, per validare la Diagnosi Energetica e gli interventi proposti, lo Specialista deve redigere annualmente una Firma Energetica (“Energy Signature”) come esplicato nell’ Allegato B della norma UNI EN 15603:2008.



 
 

Ultime novità. Normative che cambiano !