Inquinamento Atmosferico.

In cosa consiste?
E' dannoso per l'uomo?
 
AVVISO :
Questo sito non usa Cookies e non memorizza in alcum modo le Tue Informazioni

> Informativa Privacy       > Direttiva e-Privacy       > Documenti GDPR
Image

AMBIENTALI

Inquinamento Atmosferico

E' definito come la presenza nell'atmosfera di sostanze che causano un effetto misurabile sull’essere umano, sugli animali, sulla vegetazione o sui diversi materiali. Queste sostanze di solito non sono presenti nella normale composizione dell’aria, oppure lo sono a un livello di concentrazione inferiore.

Gli inquinanti vengono solitamente distinti in due gruppi principali:
* quelli di origine antropica, cioè prodotti dall’uomo,
* quelli naturali, (esempio: eruzioni vulcaniche).

Image

Contaminanti atmosferici

I contaminanti atmosferici, possono anche essere classificati in primari cioè liberati nell'ambiente come tali (es.: il biossido di zolfo e il monossido di azoto) e secondari (l’ozono) che si formano successivamente in atmosfera attraverso reazioni chimico-fisiche.

Gli effetti sulla salute

Le modalità di produzione e di liberazione dei diversi inquinanti sono estremamente varie, allo stesso modo sono moltissime le variabili che possono intervenire nella loro diffusione in atmosfera. L’aria che respiriamo può essere contaminata da sostanze inquinanti provenienti da industrie, da autoveicoli, da centrali elettriche e da molte altre fonti. Questi inquinanti rappresentano un grosso problema per gli effetti dannosi che possono avere nei confronti della salute o dell’ambiente in cui viviamo. Il loro impatto dipende da vari fattori, come ad esempio:
  • la quantità di inquinante dell’aria al quale si è esposti,
  • la durata dell’esposizione,
  • la pericolosità dell'inquinante stesso.
Gli effetti sulla salute possono essere di piccola entità e reversibili (come un’irritazione agli occhi) oppure debilitanti (come un aggravamento dell’asma) o anche fatali (come il cancro).

Il problema

L’inquinamento causato da queste sostanze negli ambienti aperti viene definito esterno (outdoor), mentre l’inquinamento nei luoghi confinati, come gli edifici, è definito inquinamento interno (o indoor). La qualità dell’aria negli ambienti confinati viene infatti spesso indicata come Indoor Air Quality.  Finora sono stati catalogati circa 3.000 contaminanti dell’aria, prodotti per lo più dalle attività umane con i vari processi industriali, con l’utilizzo dei mezzi di trasporto o in altre circostanze.
Image

Emissioni da edifici civili

inquinamento negli ambienti aperti viene definito esterno (outdoor)
Gli edifici edili, prescindendo dalla loro destinazione d'uso (abitazioni civili, alberghi, allevamenti zootecnici,caserme, chiese, discoteche, negozi, ristoranti, scuole, industrie, ecc.) sono praticati da esseri umani che respirano aria dall'esterno. L'inquinamento (indoor) elettromagnetico incide sulla loro salute.
Image

Emissioni Vulcaniche

inquinamento negli ambienti aperti viene definito esterno (outdoor)
I Vulcani in attività nelle fasi di eruzione (come l' ETNA o lo STROMBOLI) rilasciano lapilli, gas. vapori e lava. In alcuni casi (come il vulcano SOLFATARA a Pozzuili-NA) quantunque attivi, si verifica una continua emissione di GAS nell'Ambiente sia marino (fumarole a mare) sia ih quello aereo (fumarrole terrestri) .

Image

Emissioni Industriali

inquinamento negli ambienti aperti viene definito esterno (outdoor)
Dagli edifici industriali, attraverso i camini aerei sono immessi mell'ambiente aereo, vapori misti a gas di processo di origine chimica in funzione delle attività praticate, nonchè fumi di diversi tipi e natura. Tale Inquinamento Atmosferico arriva, inevitalbimente nei polmoni degll abitanti dell'area circostante, grazie ai venti.
Image

Principali Inquinanti dell'ARIA

Per ognuno degli inquinanti sono descritte le caratteristiche principali, le sorgenti, le modalità di diffusione nonchè gli effetti sull' Uomo e sull'Ambiente (quando sono rilevanti).

Qui di seguito elenchiamo i principali inquinanti, che sono:

  • il monossido di carbonio, (CO) è un gas inodore, incolore, infiammabile e molto tossico. È prodotto da reazioni di combustione in difetto di aria.
  • gli ossidi di zolfo, comprendono l'anidride solforosa (SO2) e l'anidride solforica (SO3) che reagendo con l'acqua genera acido solforico;
  • gli ossidi di azoto, gas incolore ed inodore. Si forma in qualsiasi processo di combustione in cui si impiega l'aria come comburente, per reazione tra ossigeno e azoto ad alte temperature; una volta immesso in atmosfera, viene trasformato in biossido di azoto per azione della radiazione solare;
  • l’ozono, o triossigeno, è una forma allotropica dell'ossigeno dalla formula chimica O3. È un gas blu dal caratteristico odore agliaceo che gli vale il nome;
  • il particolato, nella chimica ambientale, indica l'insieme delle sostanze solide o liquide sospese in aria (con la quale formano una miscela detta "aerosol atmosferico") che hanno dimensioni che variano da pochi nanometri a 100 µm
  • il radon, o rado è l'elemento chimico che nella tavola periodica viene rappresentato dal simbolo Rn e numero atomico 86.
  • il benzene, è un composto chimico che a temperatura ambiente e pressione atmosferica si presenta sotto forma di liquido volatile incolore altamente infiammabile, dall'odore caratteristico.
  • l'asbesto, è un insieme di minerali del gruppo degli inosilicati (serie degli anfiboli) e del gruppo dei fillosilicati (serie del serpentino) di consistenza fibrosa e cancerogeni.
  • gli idrocarburi policiclici aromatici (IPA), sono idrocarburi costituiti da due o più anelli aromatici quali quello del benzene fusi fra loro in un'unica struttura generalmente planare; in quanto idrocarburi non contengono eteroatom;
  • il cloruro di vinile.è un gas incolore dall'odore leggermente dolciastro, contenuto nel fumo di una sigaretta o di un sigaro. In passato era usato anche come gas propellente per le bombolette spray di prodotti per capelli, ma quest'impiego è stato abbandonato.
GRAZIE PER L'ATTENZIONE !
GRAZIE PER L'ATTENZIONE !

Vuoi creare
qualcosa di bello?