AVVISO :
Questo sito non usa Cookies e non memorizza in alcum modo le Tue Informazioni

>> Informativa Privacy       >> Direttiva e-Privacy       >> Documenti GDPR

requisito essenziale .............. è la

Progettazione

La progettazione di un edificio è il momento più importante ai fini del comfort abitativo dello stesso.

Come Progettare l'Edificio Sostenibile

Oggi nella realizzazione di un edificio non è solo importante rispettare la normativa edilizia ma, affiancare o integrare alla progettazione architettonica e a quella statica una progettazione meramente tecnica che tenga conto dei tanti aspetti funzionali che interessano l'edificio edileCome ampiamente argomentato nel nostro sito, rendere sostenibile un edificio è molto conveniente:
* nell'immediato (benessere abitativo e consumi ridotti),
* a lunga scadenza (consumi ridotti, materiali più duraturi, manutazioni più facili),
* a fine ciclo vita (demolizioni più economiche, materiali riciclabili, ecc.).
Aspetto non trascurabile, è il rispetto delle TUTELE AMBIENTALI !!! E' evidente che, nell'ottica di cui innanzi, il solo architetto (progettazione arcitettonica) e l' ingegnere (progettazione strutturale) oggi non bastano più per la realizzazione del prodotto edilizio. E' vero che gli architetti, oggi nolto più di ieri, hanno una sensibilità maggiore verso l' edilizia sostenibile e che gli ingegneri edili, oggi, dispongono di maggiori conoscenze circa i materiali, però, il prodotto edile necessita di molte competenze specifiche e specialistiche (ambientali, impiantistiche a vario livello etc) che, per semplificare, riassumiamo in Progettazioni Tecniche Integrative.


 
 
Image

Come si calcola il fabbisogno di A.C.S. ?

DETERMINAZIONE del  FABBISOGNO di Acqua Calda Sanitria per :

EDIFICI RESIDENZIALI

Negli edifici residenziali il fabbisogno termico per la produzione di acqua calda rimane pressoché costante nel corso dell’anno. Un’indicazione sul fabbisogno di acqua calda è data dal numero di persone che abitano l’edificio o l’appartamento. Di solito il consumo giornaliero pro capite di acqua calda a 45°C viene stimato intorno alle cifre indicate di seguito:
  • consumo basso: 40 litri (pro capite/giorno);
  • consumo medio: 60 litri (pro capite/giorno);
  • consumo alto: 80 litri (pro capite/giorno)

Nel caso si voglia collegare all’impianto solare la lavatrice e/o la lavastoviglie, il fabbisogno di A.C.S. deve essere aumentato corrispondentemente di:

  • lavatrice: 20 litri/giorno (un lavaggio al giorno)
  • lavastoviglie: 20 litri/giorno (un lavaggio al giorno).
ESEMPIO: Una famiglia di quattro persone per avere un confort medio ha bisogno di circa:
  • 240 litri di acqua calda sanitaria al giorno (60 lt/persona x 4 persone);
  • aggiungendo la quota per la lavatrice e quella per la lavastoviglie (20 lt + 20 lt) il fabbisogno giornaliero della famiglia diventa 280 litri

STRUTTURE RICETTIVE

Negli edifici con funzione ricettiva (alberghi, pensioni, campeggi, ecc.) il fabbisogno di acqua calda sanitaria dipende strettamente dalla presenza di clienti. In questo caso il calcolo del fabbisogno giornaliero viene fatto sulla presenza media di clienti nel periodo compreso tra Maggio e Agosto.  Partendo da questi dati si può procedere al dimensionamento dell’impianto. Nella tabella che segue sono riportati i valori di riferimento per il fabbisogno giornaliero medio procapite di acqua calda a 45°C per alcune strutture ricettive:
  • Ostelli della gioventù con bagni comuni: 35 litri / persona / giorno;
  • Pensioni: 40 litri / persona / giorno;
  • Hotels a 2*: 50 litri / persona / giorno;
  • Hotels a 3*: 80 litri / persona / giorno;
  • Hotels a 4*: 100 litri / persona / giorno;
  • Campeggi: 60 litri / persona / giorno.
Esempio: Un agriturismo gestito da una famiglia di quattro persone che vive in esso. Durante il periodo estivo da Maggio - Agosto la presenza media di ospiti è di circa 15 pernottamenti al giorno. Per gli ospiti vengono preparati due pasti al giorno.
Analisi del fabbisogno di acqua calda sanitaria:
  • Fabbisogno per famiglia: 4 x 60 => 240 litri / giorno;
  • Fabbisogno per i clienti: 15 x 50 => 750 litri / giorno;
  • Cucina: 30 x 10 => 500 litri / giorno;
  • Lavastoviglie: 5 x 20 => 100 litri / giorno
Pertanto, l'impianto di produzione di A.C.S. deve essere dimensionato fino 1600 litri/g.

ALTRE APPLICAZIONI

Nella tabella seguente sono riportati i valori di riferimento per il fabbisogno giornaliero medio pro-capite per varie applicazioni:

  • Ospedali e Cliniche: 80 litri / letto;
  • Ostelli della gioventù: 80 litri / letto; Spogliatoi, docce comuni: 20 litri / persona; Scuole: 5 litri / alunno ;
  • Ristoranti: da 8 a 15 litri / portata ;
  • Bar: 2 litri / cliente;
  • Carceri: 30 litri / persona ;
  • Fabbriche/artigianato 20 litri / persona;
  • Uffici: 5 litri / dipendenti;
  • Palestre: 30 litri / utilizzatore.
I valori di riferimento riportati nelle tabelle precedenti possono essere utilizzati in combinazione, in modo che in ogni caso si possa pervenire alla stima corretta del fabbisogno giornaliero medio di acqua 

Le diverse Tipologie di Edifici

Edifici
Residenziali

EDIFICI MULTIPIANI, Case e Ville

L'involucro edilizio deve essere curato con materiali traspiranti....

Strutture
Ricettive

ISOLAMENTO TERMICO

Le pareti esterne dell'edificio vanno protette con un buon isolamento termico

Edifici non
Residenziali

ISOLAMENTO ACUSTICO

Il solaio del porticato deve essere protetto anche acusticamente

Altre
Applicazioni

IMPIANTI ADEGUATI

Il solaio a contatto con il terreno và protetto da possibili infiltrazioni

Organismo Vivente

Edificio edilizio inteso come organismo integrato con la natura.

Progettazione edificio

Deve essere integrata in modo da essere in armonia con la natura

Consumare meno

Per vivere meglio e consentire la vita alle future generazioni

L'EDIFICIO ..... "ORGANISMO VIVENTE"

L' Edificio edilizio deve essere inteso come organismo integrato con la natura.
Esigenze diverse, di tipo ambientali; benessere e comfort; consumi; normative; risparmi; tecniche specifiche, spingono il progettista, per le nuove costruzioni, verso l'edilizia sostenibile e a considerare l'EDIFICIO come un ORGANISMO VIVENTE, cioè dotato di un suo CICLO di VITA che, presto o tardi, esaurirà le sue funzioni e per il quale è necessario, valutare, sin dalla prima fase, in un'ottica di eco compatibilità ambientale, i seguenti aspetti:
  •  manutenzione;
  •  sostituzione degli elementi tecnici;
  •  demolizione appropriata.
Questi aspetti, conseguenziali al costo di costruzione dell'edificio, se valutati preventivamente, dimostrano la convenienza della scelta orientata verso l'edilizia sostenibile.

...... . IN "ARMONIA CON LA NATURA"

Oggi non è più sufficiente, il solo aspetto estetico dell'edificio (architettura) e quello strutturale, ma è necessario curarne tanti altri per cui la progettazione tradizionale deve essere affiancata o integrata da una progettazione tecnica che tenga conto:
- della risorsa acqua e il suo uso razionale;
- del risparmio energetico e comfort abitativo;
- degli impianti tecnici dimensionati adeguatamente.

"Consumare meno per vivere meglio"

E' questa la filosofia a cui il progettista del 3° millenio deve ispirarsi, attesi i disastri ambientali della nostra epoca storica, in buona parte derivante da progettazioni poco attente degli ultimi due secoli.


 


Normative che cambiano! Ultime novità

Gli ENTI di CONTROLLO

Gli Enti di Controllo delle procedure tecniche adottate per il rispetto delle norme di Legge, in linea di massima sono di competenza Regionale. Le Leggi in materia, attribuiscono a vari livelli, competenze di controllo anche a Enti come, per esempio, ENEA, Agenzia per le Entrate ecc. Ciò perchè a queste norme, spesso, sono anche legati bonus e incentivi fiscali di vario tipo.